Consilia BM è Listing Sponsor sul mercato ExtraMOT PRO3 di Borsa Italiana

Consilia BM è Listing Sponsor sul mercato ExtraMOT PRO3 di Borsa Italiana

22 Dicembre 2020 Corporate Finance News 0

Consilia Business Management che da sempre condivide con Borsa Italiana l’impegno a sostenere lo sviluppo del sistema imprenditoriale italiano, assiste le piccole e medie imprese italiane nel percorso di avvicinamento al mercato dei capitali, attraverso la quotazione sui mercati dell’Equity di Borsa Italiana e anche nel percorso di emissione di titoli di debito sul mercato obbligazionario Extra MOT Pro (Extra MOT Pro Cube), in qualità di Listing Sponsor di Borsa Italiana.

ExtraMot Pro3 è il nuovo segmento del mercato obbligazionario EXTRA MOT, lanciato da Borsa Italiana a settembre del 2019 e dedicato prevalentemente all’emissione di obbligazioni o titoli di debito da parte di i) Società non quotate su mercati regolamentati, ii) Piccole Medie Imprese, iii) Società con esigenze di funding inferiore a 50 milioni di euro.  

L’introduzione del nuovo segmento si è resa opportuna al fine di permettere anche a società di piccole e medie dimensioni, non quotate, di ampliare la propria platea di interlocutori finanziari a supporto dei propri piani di crescita, anche attraverso l’emissione di minibond.

Su ExtraMot Pro3, possono essere ammessi alle negoziazioni obbligazioni o altri strumenti di debito emessi da società di capitali (società per azioni e società a responsabilità limitata), società cooperative, mutue assicuratrici o enti, inclusi gli enti locali o società da questi controllate. Possono essere ammessi alle negoziazioni nel Segmento ExtraMot Pro3 altresì project bonds, infrastructure bonds, nonché strumenti finanziari emessi in relazione a operazioni di cartolarizzazione aventi ad oggetto obbligazioni (basket bond) e altri strumenti finanziari di debito emessi da società aventi le caratteristiche sopra esposte.

La quotazione su ExtraMot Pro3 rappresenta un volano per lo sviluppo delle società italiane e spesso un primo ingresso sui mercati dei capitali oltre che un’importante opportunità di visibilità e internazionalizzazione per cogliere al meglio le sfide del mercato.

ExtraMot Pro3aperto esclusivamente a investitori professionali – si basa inoltre su un regolamento flessibile, ideato per consentire anche alle imprese di minori dimensioni di accedere al mercato dei capitali in modo rapido e a costi contenuti. La flessibilità deriva, in particolare:

  • da requisiti di ammissione meno stringenti rispetto al mercato regolamentato MOT, aperto anche agli investitori retail;
  • dalla digitalizzazione del processo di quotazione per cui si prevede che l’inoltro della domanda di ammissione possa avvenire esclusivamente utilizzando l’apposito canale informatico messo a disposizione da Borsa Italiana denominato Listing online (LOL).
  • da un accesso al mercato tailor made, in cui il contesto informativo e infrastrutturale possono essere calibrati dall’emittente a seconda delle esigenze dell’investitore: è possibile quindi pubblicare il Prospetto piuttosto che il Documento di Ammissione, in lingua inglese o italiana; si possono adottare i principi contabili domestici od internazionali; il clearing può essere domestico o internazionale; si può prevedere uno specialista a supporto della liquidità oppure no;
  • da una procedura di distribuzione delle obbligazioni completamente digitalizzata e automatizzata, basata su ExtraMOT PROLinK, una piattaforma web centralizzata ospitata sul sito Internet di Borsa Italiana dove investitori e imprese possono incontrarsi e accedere a tutte le informazioni rilevanti.

Per agevolare l’accesso delle società italiane ad alto potenziale di crescita su tale mercato, è inoltre prevista la facoltà per gli emittenti di nominare un Listing Sponsor che assista e supporti la società nelle attività propedeutiche all’ammissione (trasmissione in via telematica della documentazione come il documento di ammissione, i bilanci, la domanda di ammissione) e successivamente all’ammissione nell’aggiornamento delle informazioni sulla società e gli strumenti.

Consilia Business Management grazie alla pluriennale esperienza maturata nell’ambito di operazioni di debt capital market e corporate finance ha ottenuto da parte di Borsa Italiana la qualifica di Listing Sponsor; è dunque operatore professionale accreditato per supportare le aziende interessate ad emettere titoli di debito quali, ad esempio i minibond, per lo sviluppo dei propri piano di sviluppo, ottenendo una serie di vantaggi, tra cui:

  1. maggiore visibilità presso il mercato in grado di contribuire anche ad un rafforzamento della forza contrattuale con clienti e fornitori e alla credibilità verso i propri stakeholders;
  2. rafforzamento del sistema di corporate governance, attraverso l’introduzione di best practice internazionali in materia di governo societario;
  3. diversificazione delle fonti di finanziamento e un significativo incremento della platea degli interlocutori finanziari (attuali e potenziali);
  4. la semplicità del processo di avvicinamento al mercato, grazie i) ad un processo di quotazione snello, rapido, flessibile, economico; ii) alla digitalizzazione degli adempimenti; iii) alla presenza (facoltativa) a supporto della Società del cd. Listing Sponsor;
  5. possibilità di un bookbuilding di alto livello, grazie al riconoscimento a livello internazionale dei mercati obbligazionari di Borsa Italiana, all’ampio network di investitori professionali connessi e alla possibilità di distribuire gli strumenti attraverso la piattaforma tecnologica di Borsa Italiana.

L’ammissione alla quotazione su ExtraMOT PRO3, può essere riassunta nei seguenti step:

  • Primi contatti: l’Emittente/Listing Sponsor da lui deputato prende i primi contatti con Borsa Italiana per illustrare l’operazione e le relative tempistiche.
  • Filing: l’Emittente/Listing Sponsor invia a Borsa Italiana, tramite il tool Listing on Line, la documentazione necessaria per la quotazione. Il processo può essere attivato anche parzialmente e solo successivamente portato a termine.
  • Avviso di avvio della distribuzione (eventuale) e avviso di inizio negoziazione: verificata la completezza della documentazione e la pubblicazione dei documenti di ammissione, Borsa Italiana pubblica gli Avvisi tecnici per consentire la distribuzione dei titoli (ove prevista) e l’avvio alle negoziazioni.

(Fonte Borsa Italiana)

I requisiti da adempiere ai fini dell’ammissione alla quotazione possono riassumersi nei seguenti:

  • libera trasferibilità e liquidabilità delle obbligazioni, cambiali finanziarie, strumenti partecipativi, project bond, altri strumenti di debito per i quali si richiede l’ammissione sul segmento Professionale
  • pubblicazione da parte dell’Emittente del bilancio (principi contabili nazionali o internazionali) anche consolidato dell’ultimo esercizio sottoposto a revisione legale
  • pubblicazione da parte dell’Emittente di un Prospetto o di un Documento d’Ammissione minimo come da «Linee Guida»

I requisiti informativi da rispettare durante la vita degli strumenti possono riassumersi nei seguenti:

  • pubblicazione da parte dell’Emittente del bilancio sottoposto a revisione legale almeno annuale
  • comunicazione da parte dell’emittente del rating qualora esistente e della sua variazione
  • pubblicazione dell’informativa privilegiata
  • pubblicazione dell’informativa di carattere tecnico (cedole, date di pagamento degli interessi, piani di ammortamento, scadenze anticipate)

(Fonte Borsa Italiana)

A cura della Divisione Corporate Finance di Consilia Business Management

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *