SIMEST – Finanziamento a fondo perduto e a tasso agevolato per la patrimonializzazione delle PMI esportatrici

SIMEST – Finanziamento a fondo perduto e a tasso agevolato per la patrimonializzazione delle PMI esportatrici

12 Maggio 2021 Corporate Finance News 0
DA OLTRE 15 ANNI, GRAZIE A COMPETENZE SETTORIALI CONSOLIDATE E RAPPORTI PREVILEGIATI CON IMPRENDITORI E INVESTITORI, ITALIANI ED ESTERI, IL NOSTRO TEAM DI CORPORATE FINANCE È IN GRADO DI SUPPORTARE IMPRENDITORI E PICCOLE E MEDIE IMPRESE NELLE PRINCIPALI DECISIONI STRATEGICHE, IN PARTICOLARE RELATIVE AL RICORSO AD OPERAZIONI DI FINANZA STRAORDINARIA PER LO SVILUPPO DI PROGETTI DI CRESCITA E/O DI RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE.

In quest’ottica segnaliamo il finanziamento a fondo perduto e a tasso agevolato proposto da Simest per la patrimonializzazione delle PMI esportatrici.

Il richiedente deve possedere i seguenti requisiti, pena la mancanza di accessibilità alla misura:

  • essere una PMI o MIDCAP (fino a 1.500 dipendenti) costituita, esclusivamente, in forma di società di capitali;
  • aver depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi;
  • aver realizzato negli ultimi due bilanci depositati un fatturato estero la cui media sia pari ad almeno il 20% del fatturato aziendale totale o aver realizzato nell’ultimo bilancio depositato un fatturato estero pari ad almeno il 35% del fatturato aziendale totale;
  • presentare un Livello di Solidità Patrimoniale di “ingresso”, sulla base dell’ultimo bilancio depositato prima dell’esame della domanda da parte del Comitato Agevolazioni, non superiore a:
  • 2,00 se industriale/manifatturiera;
  • 4,00 se commerciale/di servizi;
  • aver interamente rimborsato un eventuale precedente finanziamento dello stesso tipo.

La normativa prevede a titolo di agevolazione la corresponsione di un Contributo a fondo perduto fino al 50% dell’ammontare dell’investimento combinato a un finanziamento agevolato pari al 50% erogato al tasso di interesse agevolato pari al 10% del tasso di riferimento.

L’importo massimo del finanziamento non potrà superare un ammontare pari al 40% del patrimonio dell’impresa, fermo restando la soglia massima prevista per 1.800.000,00 euro e l’impossibilità che il valore del finanziamento superi il 50% dei ricavi medi degli ultimi due bilanci dell’impresa stessa approvati e depositati.

La durata del finanziamento è di 6 anni di cui:

  1. 2 anni di preammortamento (decorrenti dalla data di erogazione) in cui vengono corrisposti i soli interessi al tasso di riferimento con rate semestrali posticipate (30 giugno e 31 dicembre);

  2. 4 anni di ammortamento per il rimborso di capitale e interessi a tasso agevolato (se gli obiettivi previsti da Bando sono stati perseguiti) o a tasso di riferimento (qualora gli obiettivi previsti da Bando non siano stati raggiunti) alla luce dell’esito della verifica condotta da SIMEST.

Fino al 30 Giugno 2021 è stata offerta la possibilità a tutti i partecipanti alla misura di accedere al finanziamento senza necessità di presentare garanzie.

Le domande potranno essere inviate a partire dal 3 giugno 2021.

A cura della Divisione Corporate Finance di Consilia Business Management

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *